Per migliorare il nostro sito e la tua esperienza di navigazione, questo sito web utilizza i cookies (proprietari e di terze parti). Se continui la navigazione accetti di utilizzarli. Per maggiori informazioni (ad esempio su come disabilitarli) leggi la nostra Cookies Policy

  • People of the Valfortore

    Two "Valfortores" exist, or perhaps three.
    There is the "Physical Valfortore", the territorial one...

    read more

  • Gente della Valfortore.

    Esistono due Valfortore o anche tre.
    C'é la "Valfortore fisica" quella terra di confine.

    leggi tutto

Stampa

Festa del Torrone e del Croccantino, chiusa la XV edizione

Archiviata la quindicesima edizione della rassegna "Festa del Torrone e del Croccantino" di San Marco dei Cavoti è tempo di bilanci per il comune fortorino, principale ente organizzatore.
"Abbiamo realizzato una kermesse - spiega il consigliere delegato Alessandro Valente - che ha avuto un forte risalto mediatico, registrando anche l'interesse della Rai, che speriamo il prossimo anno sarà presente a San Marco dei Cavoti per seguire l'evento". Altrettanto apprezzabile è quanto avvenuto sui social. Il seguito della pagina facebook, costantemente aggiornata con post e foto del dietro le quinte e degli appuntamenti, seguiti in diretta, è tutto nei messaggi di gradimento e nei "like" rilasciati per ogni signolo contenuto pubblicato, le diecimila visualizzazioni per esempio raggiunte da una delle foto simbolo dell'edizione 2015, realizzata da Giuseppe Ricci, sono la testimonianza dell'ottimo riscontro di questa ultima edizione".

Dunque, nonostante le preoccupazioni che hanno caratterizzato

Stampa

Festa del Torrone e del Croccantino - primo weekend

Comincia sabato la quindicesima edizione della rassegna dedicata al dolce tipico di San Marco dei Cavoti. Parte la Festa del Torrone e del Croccantino 2015 con un primo weekend lungo, dal 5 all'8 dicembre. Un primo tempo ricco di appuntamenti che sveleranno ai visitatori e agli ospiti del comune sammarchese i posti più belli del centro fortorino. Dalla centralissima piazza Risorgimento, cuore della vita sociale sammarchese, dove i comuni limitrofi e le proprie eccellenze troveranno posto negli stand istituzionali, a via Roma elegante percorso che conduce al centro storico, per l'occasione trasformata nella "Via del Torrone", e dunque ospitante tutti i nomi commerciali del dolce tipico locale. Da via Roma, attraverso la porta Grande, per accedere alle origini medievali sammarchesi e visitare così la parte antica del paese, con la chiesa del Carmine, il Museo degli orologi da torre, borgo Vicidomini e piazza Mercato. Quattro punti di indiscutibile bellezza che faranno da cornice a molti degli eventi inseriti nella programmazione 2015.

Stampa

Festa del Torrone 2015 - San Marco dei Cavoti

Il nome che spicca nel programma dell'edizione 2015 della Festa del Torrone e del Croccantino di San Marco dei Cavoti è quello di Luigi Biasetto. Un nome che basta "googlare" per scoprire di chi si sta parlando. Fra i risultati della ricerca "ilpiugrandepasticcere.rai.it" ci suggerisce anche un appellativo per colui che sarà fra gli ospiti protagonisti della quindicesima edizione dell'evento dedicato al dolce tipico di San Marco dei Cavoti, che si terrà dal 5 all'8 dicembre e il fine settimana successivo del 12 e 13 dicembre.

Luigi Biasetto noto al pubblico televisivo per la sua partecipazione al cooking talent show di Rai2 "Il più grande pasticcere" in connessione con l’evento dedicato al croccantino sarà l'animatore dello showcooking di lunedì 7 dicembre, nella piazza Gastronomica allestita per il secondo anno di fila all'interno dei locali del palacrock.

Ma prima che della televisione Biasetto è anzitutto un asso della pasticceria come racconta la presentazione che il sito della Rai dedicato al programma, in cui il pasticcere belga è giudice, fa di lui: "La passione per la pasticceria e la ricerca costante della perfezione caratterizzano fin da sempre la vita di Luigi Biasetto. A Bruxelles, terra del cioccolato, dove è nato e cresciuto, si diploma Mâitre Pâtissier Chocolatier Confiseur Glacier e passa gran parte della sua gioventù nei più importanti laboratori della città. Il sangue veneziano che scorre nelle sue vene è come una calamita che attrae la sua curiosità verso le tecniche decorative dei maestri vetrai; da loro sviluppa la passione per la trasformazione di un semplice elemento in capolavori: ecco che lo zucchero diventa cigno, fiore, opera d’arte".

Stampa

CFF 2015: si conclude a San Giorgio la Molara la settima edizione.

Dopo cinque giorni di gara, di proiezioni, di workshop creativi e di dibattiti, si è concluso con il party di chiusura la settima edizione del CineFortFestival, il Festival cinematografico del Fortore, il Festival del Piccolo e/è bello. 
Le giurie che hanno decretato i vincitori delle due sezioni a concorso erano costituite da Luca Ferri (presidente), da Antonio Borrelli e da Jonny Costantino per la sezione “Piccoli traguardi” mentre Domenico Coduto (presidente), Maria di Razza e Peppe Fonzo hanno giudicato le opere della sezione “Cortissimi”.

Leandra Modola, direttore artistico del CFF: ”Vedere persone che mai si sono avvicinate al cinema applaudire e essere partecipi anche durante la proiezione di opere “complesse” restituisce pienamente degli sforzi fatti da tutto lo staff per l’organizzazione dell’evento. Ascoltare le motivazioni della giuria giovane, che “confessa” le proprie fragilità e si apre al mondo identificandosi con la protagonista di un corto, sinceramente, commuove. Sapere che i semi piantati stanno dando i loro frutti, seppure, per alcuni di essi, fuori dal circuito da noi creato, è motivo di orgoglio e soddisfazione”.
Ecco i vincitori delle due sezioni a concorso:
Sezione Piccoli traguardi “Elena Asins Genesis” di Alvaro Gimenez Sarmiento, prodotto da Malvalanda, Kinoskopik y Dufuga, Spagna, 2014, documentario, 17’16’’ 

Sezione Cortissimi Te Desconozco di Toni Ruiz e Juanlu Ruiz, prodotto da J. Ruiz, Spagna, 2014, commedia, 03’30’’

La giuria giovane invece, composta da Maria Vicario, Mariateresa Sordillo, Antonio Zenca, Davide Vella, Imma Paradiso, Andrea Caretti, Fatima de Ieso, Claudia Vella, Marta Vicario, Vittoria Gagliardi ha decretato vincitore, tra le due sezioni, La Smorfia di Emanuele Palamara prodotto da Bro Company, Italia, 20’, commedia, 16’30’’.
Vince il Premio Speciale “Mons. Michele Marinella –DRITTO AL CUORE”, con il sostegno di Lombardi Achille Costruzioni, La Smorfia di Emanuele Palamara prodotto da Bro Company, Italia, 2014, commedia, 16’30’’.